Salute

Quante volte dovrebbe essere somministrato il vaccino antipolio ai bambini?

Jakarta - La poliomielite è una delle malattie causate da una pericolosa infezione virale e fino ad ora non è stata trovata alcuna cura. Ciò significa che i vaccini sono l'unico modo possibile per prevenire che questa malattia si manifesti nei bambini, in particolare nei neonati con bassa immunità. In effetti, il governo ha reso il vaccino antipolio uno dei tipi fondamentali di immunizzazione che devono essere somministrati.

Sfortunatamente, ci sono ancora molti genitori che non capiscono l'importanza di vaccinarsi per prevenire l'insorgere di pericolose malattie infettive. Inoltre, non sono pochi i genitori che ancora non hanno fatto il vaccino per non sapere quando somministrarlo. In effetti, queste informazioni possono essere ottenute facilmente attraverso gli operatori sanitari.

Vaccino antipolio, quante volte dovrebbe essere somministrato?

Non solo neonati, bambini piccoli e adulti devono ricevere il vaccino contro la poliomielite, in modo che il corpo sia completamente protetto da questa malattia potenzialmente letale. Quindi, quante volte dovrebbe essere somministrato questo vaccino a neonati, bambini piccoli e adulti?

Leggi anche: Già vaccino, garantito sicuro dalla polio?

In Indonesia, il governo richiede che i bambini abbiano ricevuto almeno sei vaccini antipolio prima di entrare nella scuola elementare (SD). Il programma è il seguente:

  • 0 mesi di età o poco dopo la nascita del bambino;
  • 2 mesi di età, pentavalente con DTP-HepB e HiB;
  • 3 mesi, pentavalente con DTP-HepB e seconda ripetizione HiB;
  • 4 mesi di età, pentavalente con DTP-HepB e terzo HiB ripetuto.

Nei neonati, il vaccino antipolio somministrato è sotto forma di gocce antipolio o OPV, quindi per il prossimo vaccino antipolio può essere somministrato per iniezione o IPV o per via orale o OPV. Tuttavia, va notato che ogni bambino deve ricevere un tipo di vaccino antipolio IPV. Dose di richiamo o booster Il vaccino contro la poliomielite viene somministrato quando il bambino ha 18 mesi e poi quando il bambino ha 5 anni.

Leggi anche: Il momento migliore per somministrare l'immunizzazione BCG

Nel frattempo, il vaccino contro la poliomielite per gli adulti in realtà non è realmente necessario, perché il vaccino è stato fatto quando lo erano i bambini. Tuttavia, ci sono alcune condizioni che richiedono agli adulti di ottenere un vaccino antipolio ripetuto, vale a dire:

  • Disposti a viaggiare in un paese che è ancora infetto dal virus della poliomielite;
  • Avere lavoro con campioni che possono contenere poliovirus;
  • Avere un lavoro come operatore sanitario che ha un contatto diretto con persone con poliomielite.

Almeno, gli adulti che rientrano in questi tre gruppi dovrebbero ricevere tre dosi di vaccino contro la poliomielite. La prima dose può essere assunta in qualsiasi momento, seguita da una seconda dose almeno 1-2 mesi dopo la prima dose e una terza dose almeno 6-12 mesi dopo la seconda dose.

Ci sono effetti collaterali?

La maggior parte dei vaccini ha effetti collaterali, incluso il vaccino contro la poliomielite. Anche così, si può dire che gli effetti collaterali che si verificano sono molto lievi. Il vaccino antipolio IPV può causare arrossamento nel sito di iniezione e febbre di basso grado. Nel frattempo, in rare circostanze, il vaccino OPV può portare a diarrea lieve, ma non accompagnata da febbre.

Leggi anche: Questa è l'importanza del vaccino antipolio per i bambini

Quindi, non tardare a somministrare a tuo figlio il vaccino contro la poliomielite, ok? Se ci sono altre informazioni che vuoi sapere, puoi chiedere a un pediatra. Basta usare l'app , quindi puoi chiedere al medico sempre e ovunque. Le mamme possono anche prendere appuntamento per i vaccini infantili presso l'ospedale più vicino attraverso l'applicazione sai!



Riferimento:
CENTRO PER LA PREVENZIONE E IL CONTROLLO DELLE MALATTIE. Accesso al 2020. Vaccinazione di routine contro la polio.
BambiniSalute. Accesso al 2020. Le vaccinazioni di tuo figlio: vaccino antipolio.
CENTRO PER LA PREVENZIONE E IL CONTROLLO DELLE MALATTIE. Accesso al 2020. Vaccinazione antipolio.