Salute

È necessario un intervento chirurgico per trattare i calcoli renali?

, Jakarta – Hai mai sentito dire che chi beve raramente acqua corre il rischio di sviluppare malattie renali? Uno dei disturbi che possono verificarsi sono i calcoli renali. Molte persone a cui viene diagnosticata questa malattia si chiedono se i calcoli renali possano essere trattati con la sola chirurgia? Allora, quanto è necessaria l'operazione? Per maggiori dettagli, leggi la seguente recensione!

Quanto è vitale la chirurgia per trattare i calcoli renali?

I calcoli renali sono una malattia che si verifica a causa dell'accumulo di determinate sostanze che poi formano calcoli nei reni. Questo materiale che forma la pietra proviene dal resto delle sostanze di scarto nel sangue che vengono filtrate dai reni. Per qualche ragione, queste sostanze poi precipitano e cristallizzano nel tempo.

Leggi anche: Gli antibiotici possono aumentare il rischio di calcoli renali nei bambini

Un modo per affrontare questa condizione abbastanza comunemente nota è con una procedura chirurgica. L'obiettivo è rimuovere la pietra dal corpo. Tuttavia, la chirurgia è l'unico modo per trattare i calcoli renali?

Fondamentalmente, il trattamento di questa malattia dipende dalle dimensioni della pietra formata. I calcoli renali sono ancora relativamente piccoli, di solito possono essere rimossi attraverso il tratto urinario. Ciò significa che non è necessaria alcuna procedura chirurgica per superarlo.

Il trucco è bere più acqua ogni giorno, ha lo scopo di stimolare l'urina a continuare a uscire. Pertanto, si spera che i piccoli calcoli renali possano essere espulsi da soli. Tuttavia, in alcuni casi, oltre all'acqua, il medico può consigliare alle persone con calcoli renali di assumere diversi tipi di farmaci.

I farmaci consumati mirano ad accelerare l'escrezione dei calcoli renali rilassando i muscoli ureterali. Pertanto, i calcoli renali possono passare senza causare dolore e in un tempo relativamente veloce.

Leggi anche: Troppo calcio, attenzione ai calcoli renali

Quando dovrebbe essere fatto un intervento chirurgico per trattare i calcoli renali?

Il trattamento dei calcoli renali con la chirurgia viene solitamente eseguito solo se il calcolo è di grandi dimensioni, che ha un diametro superiore a 0,6 centimetri o se il calcolo ha bloccato le vie urinarie. L'operazione eseguita varia anche a seconda della posizione e delle dimensioni del calcolo renale. Ci sono diversi modi che possono essere fatti per rimuovere i calcoli renali, vale a dire:

1. Litotrissia extracorporea ad onde d'urto (ESWL)

La prima azione medica che può essere intrapresa per trattare i calcoli renali è: litotrissia extracorporea ad onde d'urto (ESWL). L'ESWL è una procedura per distruggere i calcoli renali utilizzando onde sonore ad alta frequenza ( ultrasuoni ), dopo che la pietra è stata frantumata si trasformerà in piccole scaglie e potrà fuoriuscire facilmente.

2. Ureteroscopia

La procedura per rimuovere i calcoli renali utilizzando uno strumento chiamato ureteroscopio viene inserita nell'uretere attraverso l'uretra e la vescica. L'uretra è l'ultimo canale per il passaggio dell'urina dalla vescica all'esterno del corpo. Una volta nota la posizione, la pietra verrà frantumata utilizzando altri strumenti o laser. L'ureteroscopia viene solitamente eseguita per trattare i calcoli bloccati nell'uretere.

Leggi anche: 5 cause di calcoli renali da evitare

3. Chirurgia aperta

In tempi moderni come adesso, questa procedura è in realtà piuttosto rara e viene eseguita solo per rimuovere calcoli renali molto grandi. Come suggerisce il nome, la chirurgia a cielo aperto viene eseguita praticando un'incisione sulla superficie della pelle sul retro che funge da accesso per il chirurgo per rimuovere i calcoli renali.

4. PCNL

Nefrolitotomia percutanea o PCNL abbreviato, che è una procedura per distruggere i calcoli renali. Vengono praticate piccole incisioni sulla superficie della pelle vicino ai reni in modo che uno strumento chiamato a nefroscopio, può andare a rompere e rimuovere i fiocchi di calcoli renali. Questa procedura viene solitamente eseguita se l'ESWL non è possibile, ad esempio nelle persone obese.

Questa è una discussione su quanto sia necessario un intervento chirurgico per rimuovere i calcoli nel rene e alcuni metodi chirurgici che possono essere eseguiti. Pertanto, per evitare il rischio di contrarre questa malattia, è meglio consumare più acqua regolarmente. Si ritiene che ciò prevenga la formazione di depositi nei reni che possono interferire con la funzione renale.

Riferimento:
WebMD. Accesso 2021. Quando ho bisogno di un intervento chirurgico per un calcolo renale?
Clinica Mayo. Accesso 2021. Calcoli renali.