Salute

Conoscere le cause delle donne incinte possono sperimentare la stitichezza

Jakarta – Ci sono molte cose che devono essere preparate quando si è in gravidanza. Uno di questi è soddisfare le esigenze nutrizionali e le sostanze nutritive necessarie alle madri e ai bambini nell'utero. Oltre ad aiutare lo sviluppo del bambino nel grembo materno, il consumo di verdura e frutta può infatti soddisfare il fabbisogno di fibre delle donne in gravidanza. Questo può impedire alla madre di avere un movimento intestinale difficile o costipazione.

Nelle donne in gravidanza, sperimentare la stitichezza è una cosa molto naturale. Soprattutto se la gravidanza è entrata dal secondo trimestre al terzo trimestre. Ciò accade a causa di un aumento dell'ormone progesterone nella madre durante la gravidanza. L'ormone progesterone influenza il modo in cui l'intestino funziona più lentamente.

Leggi anche: 6 alimenti per superare la stitichezza nelle donne in gravidanza

Dovresti conoscere altre cause che possono aumentare il rischio di stitichezza nelle donne in gravidanza, vale a dire:

1. L'utero allargato

Con l'aumentare dell'età gestazionale, ovviamente questo fa crescere l'utero e il bambino nell'utero. Questa condizione rende l'intestino e il retto depressi, il che rende interrotto il processo di escrezione delle feci.

2. Meno consumo di acqua

Preferibilmente, le donne in gravidanza soddisfano il fabbisogno di acqua ogni giorno. Il consumo di molta acqua può infatti evitare alla madre condizioni di disidratazione e stitichezza. Quando una persona è disidratata, questo rende le feci dure.

Inoltre, soddisfare il fabbisogno di acqua ogni giorno ha un buon impatto sul liquido amniotico del bambino nell'utero. Consumare abbastanza acqua aiuta a soddisfare le esigenze di liquido amniotico nell'utero. Questo è certamente un bene per sostenere lo sviluppo del bambino nell'utero. Si consiglia alle donne in gravidanza di consumare da 12 a 13 bicchieri d'acqua ogni giorno.

3. Meno Consumo di Cibi contenenti Fibre

Prestare attenzione alla dieta quando la madre è in gravidanza. La dieta sbagliata fa sperimentare alla madre problemi con difficoltà a defecare o costipazione. È meglio aumentare l'assunzione di nutrienti e sostanze nutritive che contengono fibre. In questo modo, le donne incinte possono evitare problemi di stitichezza e aiutare a mantenere la salute dell'apparato digerente.

Non solo evitare la stitichezza, mangiare cibi che contengono fibre può anche mantenere la stabilità del peso della madre durante la gravidanza e ridurre il rischio di problemi cardiaci. Consumare insalate di frutta e verdura come snack durante la giornata, per aumentare l'apporto di fibre.

Leggi anche: 5 sindromi donne incinte attenzione

4. Mancanza di esercizio

Chi dice che le donne incinte non possono fare esercizio? In effetti, l'esercizio è necessario per le donne in gravidanza. Molti benefici possono essere avvertiti dalle donne in gravidanza quando si esercitano regolarmente.

Oltre a evitare dolori muscolari, l'esercizio aiuta anche a mantenere la salute dell'apparato digerente in modo che le donne incinte evitino la stitichezza. Ci sono molti sport che puoi fare durante la gravidanza, come camminare, nuotare, fare esercizi in gravidanza e yoga. Esercitati 3 volte a settimana per 20-30 minuti ogni sessione di allenamento.

5. Stress

È meglio evitare lo stress durante la gravidanza. Oltre ad avere un impatto negativo sullo sviluppo del feto nell'utero, le condizioni di stress interferiscono con la salute delle donne in gravidanza. Uno di questi è un disturbo digestivo che provoca stitichezza nella madre.

Cerca di rimanere positivo quando sei incinta. Espandere i pensieri positivi e riposare è un modo che le madri possono fare per evitare lo stress.

Non c'è niente di sbagliato nel chiedere direttamente al medico informazioni sulla salute correlata alla gravidanza. Usa l'app per ottenere informazioni sulla stitichezza nelle donne in gravidanza e Scarica applicazione in questo momento, tramite l'App Store o Google Play!

Leggi anche: 5 malattie comunemente colpite dalle donne in gravidanza