Salute

8 passaggi efficaci per superare i piedi gonfi dopo il parto

, Jakarta – Dopo il parto, molte donne avvertono gonfiori, soprattutto alle gambe e al viso. Questo è chiamato gonfiore postpartum. Durante la gravidanza, il corpo trattiene l'acqua in più per sostenere il bambino e questa acqua viene gradualmente rilasciata attraverso il sudore e la minzione.

Mangiare bene, riposare e dormire più del solito aiuterà il corpo a tornare al suo stato normale e ad affrontare efficacemente i piedi gonfi dopo il parto. Maggiori informazioni sui piedi gonfi dopo il parto possono essere lette qui!

Passi efficaci per superare i piedi gonfi dopo il parto

Secondo i dati sanitari pubblicati da Associazione americana della gravidanza , il corpo di una donna produce il 50 percento in più di sangue e fluidi corporei durante la gravidanza per supportare lo sviluppo del bambino.

Leggi anche: Stai attento, questa è un'anomalia in gravidanza

Il corpo di una donna può trattenere più di 3 kg di liquidi in tutto il corpo. Quali sono i passaggi efficaci per affrontare i piedi gonfi dopo il parto? Ecco i consigli:

1. Necessità di liquidi sufficienti

Rimanere idratati può aiutare a ridurre i livelli di acqua nel corpo. Vedete, mentre la disidratazione fa sì che il corpo trattiene l'acqua in eccesso, il consumo di acqua può aiutare a spingere i prodotti di scarto attraverso i reni, il che può mantenere il sistema sano e accelerare il recupero dopo la gravidanza.

2. Gambe di sollevamento

Per ridurre il gonfiore alle gambe e migliorare la circolazione, dedica un po' di tempo a sollevare le gambe sopra il livello del cuore. Questo incoraggia l'acqua a fluire in tutto il corpo. I liquidi fluiranno naturalmente nelle gambe quando una persona è in piedi, quindi sollevare le gambe può ridurre temporaneamente il gonfiore.

Inoltre, evita di incrociare le gambe o di sederti in determinate posizioni che mettono l'accento sulle gambe. Questo può involontariamente fermare il flusso sanguigno alle gambe.

Leggi anche: Queste 5 cause di aborto spontaneo e come evitarle

3. Fai esercizi leggeri

Molte persone trovano che un esercizio moderato può ridurre il gonfiore e i sintomi correlati. Essere attivi può aiutare a migliorare il flusso sanguigno e la circolazione, impedendo così che si accumuli in una sola area. Collegio Americano di Ostetrici e Ginecologi raccomanda attività come camminare, yoga, nuoto e pilates per le donne incinte.

4. Indossare calze a compressione

Indossare calze a compressione aiuta a ridurre il gonfiore nelle 24 ore successive al parto. Le calze a compressione aiutano ad aumentare il flusso sanguigno riducendo le dimensioni delle vene delle gambe. Questo incoraggia i vasi a far circolare più sangue in meno tempo.

Maggiori informazioni sui passaggi efficaci per affrontare i piedi gonfi dopo il parto possono essere richieste direttamente a . I medici esperti nei loro campi cercheranno di fornire la soluzione migliore. Come, basta? Scarica applicazione tramite Google Play o App Store. Attraverso le caratteristiche Contatta il dottore puoi scegliere di chattare attraverso Video/chiamata vocale o Chiacchierata .

Leggi anche: Ecco come mantenere la gravidanza per le madri super impegnate

5. Indossa abiti larghi

Gli indumenti stretti possono interrompere la circolazione in varie parti del corpo. Questo può impedire al corpo di perdere peso in acqua e incoraggiare il fluido a essere trattenuto in una sola area.

6. Evita il sale

Il corpo ha bisogno di mantenere un equilibrio tra sodio e acqua. Se mangi troppo sodio o sale, queste sostanze tratterranno più acqua. Le fonti di sodio comunemente consumate sono il sale da cucina e gli alimenti trasformati, come torte, patatine, cibi confezionati e bevande analcoliche. Controllare il contenuto di sodio delle confezioni degli alimenti può aiutare una persona a mantenere l'assunzione di sale in un intervallo sano e ridurre la ritenzione idrica.

7. Mangia cibi ricchi di potassio

Il corpo ha bisogno di un equilibrio di sodio e potassio. Il consumo di più potassio riduce naturalmente la quantità di sodio nel corpo. Gli alimenti ricchi di potassio includono albicocche, banane, avocado, spinaci, fagioli al forno, noci, yogurt e burro di arachidi.

8. Ridurre il consumo di caffeina

Il caffè e altri prodotti contenenti caffeina possono far perdere acqua al corpo e aumentare il rischio di disidratazione. Di conseguenza, il corpo risponde trattenendo i liquidi. Sostituisci le bevande contenenti caffeina con tisane o acqua per rimanere idratati e ridurre il gonfiore dopo il parto.

Riferimento:
WebMD. Accesso nel 2020. Trattamenti naturali per il gonfiore post parto
Momjunction. Accesso nel 2020. 12 modi semplici ed efficaci per curare l'edema post-partum