Salute

Come accelerare il recupero dalla perdita dell'olfatto dovuta al COVID-19

“Nel COVID-19 la perdita dell'olfatto appare come un sintomo precoce e può essere prolungata. Esercitare l'olfatto annusando determinati aromi come acqua di zenzero bollita, menta bollita o olio di eucalipto può aiutare a ricordare all'olfatto la sua capacità di annusare qualcosa.

, Jakarta – Uno dei sintomi del COVID-19 è la perdita dell'olfatto. A volte le persone con COVID-19 possono sperimentare una perdita prolungata dell'olfatto. Finora, è stato dimostrato che il trattamento con steroidi aiuta il processo di recupero dalla perdita dell'olfatto. Tuttavia, gli esperti dicono che l'allenamento olfattivo può renderlo molto migliore.

L'allenamento olfattivo è un processo che consiste nell'annusare odori diversi per diversi mesi per addestrare il cervello a riconoscere odori diversi. Questo metodo è economico, semplice e non ha effetti collaterali.

Allenare il percorso olfattivo al riconoscimento di diversi profumi

La perdita dell'olfatto è uno dei principali sintomi dell'infezione da coronavirus, insieme a febbre e tosse persistenti. Nella maggior parte dei casi, la perdita dell'olfatto tornerà da sola una volta guarita.

Tuttavia, non tutti sono così fortunati. Ci sono alcuni sopravvissuti al COVID-19 che perdono ancora il senso dell'olfatto due mesi dopo essersi ammalati. Uno dei trattamenti che sono stati prescritti dai medici è una serie di farmaci noti come corticosteroidi, che riducono l'infiammazione nel corpo e sono già usati per trattare condizioni come l'asma.

Leggi anche: Sapere tutto sul COVID-19

I corticosteroidi hanno effetti collaterali, quindi non è consigliabile somministrarli ai sopravvissuti che sperimentano l'effetto collaterale della perdita dell'olfatto. Gli effetti collaterali degli steroidi sono ritenzione di liquidi, ipertensione e problemi con i cambiamenti di umore e comportamento.

Ecco perché è più consigliabile eseguire la terapia olfattiva o l'allenamento dell'olfatto. secondo Forum internazionale di allergia e rinologia, praticare l'olfatto annusando qualcosa di familiare può accelerare il recupero olfattivo dopo l'infezione da COVID-19.

Gli aromi di agrumi, menta, aglio o caffè sono profumi tipici che si consiglia di inalare. Annusare questo due volte al giorno può accelerare il recupero dell'olfatto allenando le vie olfattive del cervello a riconoscere odori diversi.

Leggi anche: Questo è ciò che accade quando si perde l'olfatto

Questa terapia mira a lavorare sulla capacità del cervello di ripristinarsi per compensare cambiamenti o lesioni. Oltre agli odori sopra menzionati, un decotto di acqua di zenzero, olio di eucalipto o chiodi di garofano può aiutare a stimolare l'olfatto.

Se hai domande sul recupero dopo l'infezione da corona, puoi chiedere direttamente al tuo medico a . Puoi anche fissare un appuntamento per un controllo sanitario tramite .

Perché il COVID-19 può innescare la perdita dell'olfatto?

Il modo in cui puoi annusare qualcosa è opera di un gruppo di cellule nervose chiamate neuroni sensoriali olfattivi. Queste cellule nervose si trovano nella parte posteriore del naso in una struttura chiamata bulbo olfattivo. Questi neuroni hanno minuscole proiezioni simili a peli che si estendono nel rivestimento mucoso del naso e risponderanno alle molecole di odore inalate attraverso il naso.

Il COVID-19 infetta questi neuroni olfattivi, facendo perdere a chi soffre di COVID-19 o sopravvissuto la capacità di annusare e gustare. In realtà perdere l'olfatto dopo aver subito un'infezione respiratoria virale non è qualcosa di nuovo.

Leggi anche: Non poter annusare è sintomo di anosmia

Lo provi anche quando hai il raffreddore. Lo stesso non accade quando si è infettati da COVID-19. La perdita dell'olfatto e del gusto è spesso il primo sintomo. Il virus COVID-19 può attaccarsi rapidamente al sistema nervoso.

Il virus si arrampica facilmente nel naso e si attacca al nervo olfattivo, che si trova nella parte superiore del naso, che è responsabile della trasmissione delle informazioni sensoriali relative all'olfatto al cervello.

Tuttavia, come affermato in precedenza, non devi preoccuparti troppo. Il tempo di recupero varia da persona a persona. Alcuni sopravvissuti recuperano il senso dell'olfatto in pochi giorni, mentre altri impiegano mesi.

Le persone che hanno un odore alterato dopo COVID-19 possono avere l'effetto collaterale della parosmia, in cui il loro senso dell'olfatto ritorna ma diventa più sensibile. Basta allenare il tuo olfatto intensamente e lentamente, mentre ristabilisci la salute mangiando cibi sani, muovendoti attivamente, prendendo il sole al mattino e ovviamente evitando lo stress eccessivo.

Riferimento:
BBC. Accesso nel 2021. Covid: allenamento dell'olfatto consigliato per l'olfatto perso.
Tempi dell'India. Accesso 2021. COVID-19: come recuperare il senso dell'olfatto dopo il recupero del coronavirus.
Gavi L'Alleanza del Vaccino. Accesso effettuato nel 2021. Perché COVID-19 ti fa perdere l'olfatto e come recuperarlo.