Salute

Contagiati dal Corona Virus, quando finiranno i sintomi?

Giacarta - Più di 700.000 persone in tutto il mondo sono state infettate dal virus corona che causa il COVID-19. Il corona virus è davvero nuovo, non ne sappiamo molto. I sintomi sperimentati dai malati possono variare. A partire dalla febbre alla tosse.

Secondo l'OMS, i sintomi più frequentemente riportati includevano febbre, tosse secca, mancanza di respiro e la maggior parte dei pazienti (80%) ha manifestato sintomi/malattie lievi. Sebbene la maggior parte dei casi sia lieve, non giocare con il fuoco con il coronavirus. Vuoi una prova?

Sempre dati dell'OMS, circa il 14% ha una malattia grave e il 5% è in condizioni critiche. I rapporti dell'OMS indicano che la gravità della malattia è associata all'età (>60 anni) e alla comorbidità o malattia cronica. Ad esempio, malattie cardiache, polmonari o insufficienza renale. Bene, questa condizione richiede certamente un trattamento medico immediato. Insomma, vanno curati in ospedale, non a casa.

Leggi anche: Affrontare il Corona Virus, queste sono le cose da fare e da non fare

Ebbene, parlare del corona virus equivale a parlare di tanti sintomi. Tuttavia, la domanda è: quando scompariranno questi sintomi nel corpo del malato?

Nota, i sintomi del virus Corona sono diversi

Prima di rispondere alle domande di cui sopra, non fa mai male ricordare i sintomi del COVID-19. I sintomi di questa malattia sono quasi simili all'influenza. Pertanto, riconosci i sintomi per non sbagliare. Quindi, quali sono i sintomi del COVID-19? Bene, ecco alcuni dei sintomi secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) nel rapporto della missione congiunta OMS-Cina sulla malattia del coronavirus 2019 (COVID-19).

  • Febbre (87,9 per cento).

  • Tosse secca (67,7 per cento).

  • Fatica (38,1 per cento).

  • Produzione di espettorato (33,4 percento).

  • Mancanza di respiro (18,6 per cento).

  • Mal di gola (13,9 per cento).

  • Mal di testa (13,6 per cento).

  • Congestione nasale (4,8 per cento).

Se si verificano i sintomi di cui sopra, consultare immediatamente il medico o chiedere al medico di ottenere il trattamento giusto. Puoi davvero chiedere al medico direttamente attraverso l'applicazione.

Leggi anche: Ecco a cosa prestare attenzione quando ci si isola in casa per quanto riguarda il Corona Virus

Quanto durano i sintomi?

Secondo gli esperti dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) negli Stati Uniti (USA), i sintomi di COVID-19 possono comparire entro 2-14 giorni dopo che il corpo è stato esposto al virus. Da lì, la durata della malattia dipende da diversi fattori. Se una persona ha un caso lieve (80 percento dei dati dell'OMS), gli esperti del CDC affermano che è probabile che una persona manifesti sintomi per diversi giorni. Si sentiranno meglio in una settimana o giù di lì.

"Molte persone hanno sintomi fino a due settimane, alcune più lunghe e altre di durata inferiore", afferma Richard Watkins, M.D., medico in malattie infettive e professore di medicina interna presso la Northeast Ohio Medical University, negli Stati Uniti.

Tuttavia, cosa succede se il paziente manifesta sintomi gravi, come le complicanze della polmonite? In questo caso, è probabile che i sintomi durino più a lungo. "I pazienti terminali necessitano di cure e continuano ad avere sintomi come mancanza di respiro per sei settimane o più", afferma David Cenimo, M.D., esperto di malattie infettive e assistente professore di medicina presso la Rutgers New Jersey Medical School, negli Stati Uniti.

Leggi anche: Il caso è in aumento, ecco 8 modi per rafforzare il sistema immunitario contro il corona virus

Per quanto tempo una persona può trasmettere il virus?

Quando una persona viene infettata dal virus corona, può trasmettere questo virus ad altre persone. La domanda è, quanto tempo? Sfortunatamente, gli esperti non lo sanno esattamente a questo punto. È stato scoperto che alcuni pazienti "spargono il virus per un massimo di quattro settimane", il che significa che rilasciano frammenti di virus. "Ma non è chiaro se ciò significhi che sono ancora contagiosi", ha detto Watkins

Per garantire che i pazienti siano liberi dal coronavirus, verranno testati sulle loro secrezioni nasali (test PCR/tampone). Per essere testati negativi, avevano bisogno di due test negativi (2 volte, a 24 ore di distanza). Tuttavia, a causa delle attuali limitazioni delle apparecchiature di prova negli Stati Uniti, il test è stato interrotto. "Nessuno vuole utilizzare più test su una persona in questa mancanza".

I pazienti i cui sintomi migliorano, la quantità di virus contenuta nei loro corpi diminuirà (carica virale), ma non è garantito che sia del 100%. Perché ci sono anche alcune persone la cui carica virale è alta, ma con sintomi minimi o in miglioramento.

In altre parole, fino a quando non si sa con certezza quando qualcuno può trasmettere il virus corona. Tuttavia, secondo le linee guida del CDC, ciò dipende dall'accesso del paziente a un test del coronavirus (PCR), per vedere se ha ancora il virus.

Questo test viene effettuato anche dal governo indonesiano. Una persona sarà dichiarata negativa, quando ottiene un risultato negativo del test due volte in due giorni consecutivi.

Vuoi saperne di più sulla questione COVID-19? O hai altri problemi di salute? Puoi davvero chiedere al medico direttamente attraverso l'applicazione. Attraverso le funzionalità Chat e Chiamata Vocale/Video puoi chattare con medici esperti senza bisogno di uscire di casa. Dai, scarica subito l'applicazione su App Store e Google Play!

Riferimento:

Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. Malattia di coronavirus 2019 (COVID-19).
Prevenzione. Estratto 2020. Ecco quanto durano in genere i sintomi del coronavirus, secondo i medici.
Rivista cinese di epidemiologia. Accesso al 2020. Le caratteristiche epidemiologiche di un focolaio di nuove malattie da coronavirus del 2019 (COVID-19) in Cina
CHI. Accesso al 2020. Rapporto sulla situazione della malattia da coronavirus 2019 (COVID-19) – 41
CHI. Accesso al 2020. Rapporto della missione congiunta OMS-Cina sulla malattia da coronavirus 2019 (COVID-19)