Salute

5 caratteristiche degli oli da cucina sani che vale la pena consumare

Jakarta – La lavorazione degli alimenti viene generalmente eseguita in due modi, ovvero la cottura e la frittura. Per questo secondo metodo, la maggior parte delle persone utilizzerà l'olio per friggere il cibo. Sfortunatamente, la presenza di olio da cucina negli alimenti può scatenare vari problemi di salute. Ciò è dovuto al contenuto di grassi saturi ( lipoproteine ​​a bassa densità/ LDL) che si pensa aumenti i livelli di colesterolo e il rischio di problemi cardiaci.

Leggi anche: 4 suggerimenti per l'utilizzo di olio da cucina sano

Come consumatore, dovresti stare attento nella scelta dell'olio da cucina. L'obiettivo è evitare questi problemi di salute. Il modo più semplice per farlo è prestare attenzione alle sue caratteristiche. Quindi, quali sono le caratteristiche dell'olio da cucina sano e sono adatti al consumo? Questa è la risposta.

1. Composizione

Il primo passo più semplice è leggere l'etichetta della confezione. Prima di decidere di acquistare olio da cucina, si consiglia vivamente di leggere attentamente l'etichetta della confezione. Evitare l'olio da cucina con una composizione ricca di grassi, soprattutto saturi e olio idrogenato.

2. Colore

Una delle caratteristiche dell'olio da cucina sano e adatto al consumo è il suo colore. Assicurati di prestare attenzione al colore dell'olio da cucina da acquistare. L'olio da cucina buono e sano è solitamente chiaro e limpido.

3. Profumo

L'olio da cucina sano ha ovviamente un aroma caratteristico. Il motivo è che l'olio da cucina che è in circolazione da molto tempo avrà sicuramente un cattivo odore perché è stato danneggiato. Se questo olio viene consumato, quindi, aumenterà il rischio di problemi di salute.

4. Non facile da congelare

L'olio da cucina sano e adatto al consumo è un olio che non si congela facilmente. Questo può anche essere un segno che l'olio contiene meno grassi saturi, che possono ridurre il rischio di problemi cardiaci dovuti all'accumulo di colesterolo cattivo.

5. Simile all'acqua

Infine, un segno di un olio da cucina sano e adatto al consumo è la sua consistenza che ricorda l'acqua o ha un carattere non appiccicoso. Con questa funzione, l'olio da cucina non verrà assorbito eccessivamente dal cibo, quindi non provoca prurito alla gola.

Oltre alle cinque caratteristiche di cui sopra, un altro modo che si può fare per mantenere l'olio da cucina sano e adatto al consumo è prestare attenzione a come cucinarlo. Ecco come utilizzare l'olio da cucina per rimanere sani e idonei al consumo:

  • Usa abbastanza olio.
  • Scaldare l'olio a una temperatura media, non troppo alta.
  • Prima di aggiungere il cibo, assicurarsi che l'olio sia caldo.
  • Usa carta o fazzoletto come base per il cibo fritto in modo che l'olio in eccesso possa penetrare nella carta o nel fazzoletto.
  • Non usare l'olio ripetutamente. Il limite massimo per l'utilizzo dell'olio da cucina è tre volte. Inoltre, si consiglia di utilizzare olio da cucina nuovo anche se l'olio utilizzato è ancora abbastanza chiaro ed è stato filtrato.

Un'altra cosa da ricordare è che l'olio usato ripetutamente può essere dannoso per la salute. Questo perché l'olio da cucina subirà un processo di degradazione e ossidazione, così che il colore diventa più scuro dopo essere stato utilizzato più volte. L'olio da cucina subirà anche un processo di disidratazione, in cui l'acqua contenuta in esso andrà persa. Questo ha un impatto sul livello di consistenza che è più denso, quindi forma radicali liberi che possono essere dannosi per la salute.

Se hai altre domande sull'olio da cucina sano e adatto, chiedi al medico . Usando Puoi chiedere a un medico di fiducia sempre e ovunque attraverso l'applicazione , puoi parlare con il medico sempre e ovunque tramite Chiacchierata , e Chiamata vocale/video . Avanti, Scarica applicazione su App Store o Google Play in questo momento.