Salute

Attenzione al terrore di Caterpillar, riconoscere la gestione precoce a casa

Jakarta - L'emergere di centinaia di bruchi nell'Hakiki Housing Jalan Raya Bukit Indah, Ciputat, South Tangerang, la scorsa settimana ha fatto prendere dal panico i residenti locali. Sono attaccati da prurito e protuberanze dovute ai bruchi. Apparentemente, i residenti che avvertono prurito e protuberanze a causa della manipolazione utilizzando solo olio eolico.

Leggi anche: Ottenere bruchi può causare l'orticaria, davvero?

Il terrore del bruco si è verificato a Ciputat, nel sud di Tangerang, partendo da una delle terre libere della zona. Dopo una settimana, i bruchi si sono diffusi ed sono entrati nelle aree residenziali e hanno causato problemi di salute alla comunità circostante. Quindi, qual è il modo giusto per affrontare i problemi di salute causati dalle tossine dei bruchi? Ecco la recensione!

Evita di toccare direttamente i bruchi

I bruchi hanno piume o spine che hanno un tipo speciale di veleno come mezzo di autodifesa dalla preda. Per la maggior parte, i bruchi hanno i capelli molto fini. Se tocchi accidentalmente i capelli del bruco, i peli fini possono perforare la pelle e il veleno si diffonde al corpo causando prurito ed eruzioni cutanee.

Secondo Michael Merchant, un entomologo della Texas A&M University, il veleno nel bruco può causare dolore alla pelle per 12 ore. Raccomandiamo che quando ci sono bruchi attaccati al corpo, non rilasciarlo a mani nude. Rimuovere i bruchi dalle parti del corpo a mani nude equivale a trasferire il veleno del bruco alle mani.

Ti consigliamo di rimuovere i bruchi dal corpo utilizzando altre attrezzature intorno a te. Non colpire il bruco sulla pelle perché può diffondere il veleno del bruco in altre parti del corpo. Dopo aver rimosso il bruco, assicurati che non siano rimasti peli fini lavando la parte del corpo con acqua corrente e sapone antibatterico.

Leggi anche: Motivi per cui l'angioedema può causare difficoltà respiratorie

Trattamento iniziale per superare il veleno di Caterpillar

I sintomi che si verificano quando si è esposti al veleno del bruco, vale a dire eruzioni cutanee e protuberanze, compaiono sulla pelle e la pelle si sente pruriginosa e dolorante. Non solo sulla pelle, i peli dei bruchi possono entrare negli occhi e causare irritazioni. Se entra nel tratto respiratorio, può causare vomito, nonché irritazione della bocca e delle labbra.

Segnalato da linea della salute , questa condizione può guarire da sola e fare semplici trattamenti a casa per alleviare i sintomi, come:

1. Comprimi con cubetti di ghiaccio

Puoi comprimere la pelle pruriginosa con cubetti di ghiaccio avvolti in un panno morbido. Evita di graffiare la pelle pruriginosa mentre diffonde il prurito. Non solo il prurito, ma anche il graffio della pelle pruriginosa può causare irritazione e infezione della pelle.

2. Applicare l'Aloe Vera

Oltre ai cubetti di ghiaccio, puoi usare l'aloe vera per comprimere la pelle irritata dai bruchi. L'aloe vera può ridurre il prurito che si avverte.

3. Lavare con acqua tiepida

Evita di grattarti il ​​prurito che stai vivendo. Si consiglia di lavare la pelle pruriginosa con acqua tiepida. Non dimenticare di usare un sapone antibatterico in modo che il veleno possa perdersi e non diffondersi.

Leggi anche : Questi sono 5 effetti delle punture di insetti non tossici per il corpo

Questo è il trattamento giusto per affrontare il veleno del bruco. Non c'è niente di sbagliato nell'essere attenti quando si fanno attività all'aperto. Se la pelle è esposta al pus velenoso naturale del bruco o ha l'aspetto di vesciche, non fa mai male sottoporsi a un controllo sanitario presso l'ospedale più vicino. Ora puoi fissare un appuntamento con un medico presso l'ospedale di tua scelta attraverso l'applicazione .

Riferimento:
Linea della salute. Accesso al 2020. L'aloe vera è un trattamento efficace per le eruzioni cutanee?
Molto bene la salute. Estratto 2020. Cosa dovrebbero sapere i genitori sui bruchi
Soluzioni per il giardinaggio dell'Università della Florida. Accesso al 2020. Bruchi pungenti e velenosi
Governo del Territorio del Nord. Accesso al 2020. Bruchi pruriginosi