Salute

Quando è necessaria l'ecografia 3D?

, Jakarta – L'ecografia (USG) è una tecnica di imaging che utilizza onde ultrasoniche ad alta frequenza per visualizzare immagini dell'interno del corpo. L'esame ecografico è obbligatorio durante la gravidanza.

L'esame ecografico 3D aiuta i medici a monitorare la crescita e lo sviluppo del bambino, scoprire il sesso del bambino e determinare l'ora della nascita. Ora ci sono diversi tipi di esami ecografici tra cui scegliere, uno dei quali è l'ecografia 3D.

Leggi anche: Le madri devono sapere, questa è la causa dei punti neri durante la gravidanza

Il vantaggio dell'ecografia 3D è che l'immagine risultante è più chiara in modo che le anomalie nel feto possano essere rilevate precocemente, come il labbro leporino o la sindrome di Down. L'esame ecografico 3D è considerato sicuro per la madre e il feto purché non venga eseguito troppo spesso. Quindi, quando si può fare un esame ecografico 3D? Ecco la spiegazione.

  1. Primo trimestre

L'ecografia 3D può essere eseguita a 6-8 settimane di gestazione, questo esame è chiamato ecografia. Risultati più chiari di solito compaiono a 13 settimane di gestazione. Un esame ecografico nel primo trimestre viene eseguito per ascoltare il battito cardiaco del bambino, stimarne l'età e misurarne la lunghezza. I medici possono anche determinare la nascita del bambino dal primo trimestre di gravidanza.

  1. Secondo trimestre

L'ecografia 3D del secondo trimestre viene eseguita a 14-20 settimane di gestazione, chiamata scansione anatomica. In questo trimestre, le madri possono vedere chiaramente il corpo in via di sviluppo del bambino in modo che vengano rilevate anomalie nel cervello, nel cuore, nei reni e nel fegato. Il medico conterà anche le dita delle mani e dei piedi del bambino, controllerà i difetti alla nascita, esaminerà la placenta e misurerà il livello del liquido amniotico. Ancora più importante, il medico può determinare il sesso del bambino in questo trimestre. Se la madre non vuole sapere il sesso del bambino, è meglio dirlo al medico prima di fare l'ecografia.

Leggi anche: È necessario sapere, questa è una procedura di esame ecografico 3D

  1. Terzo trimestre

L'ultima ecografia eseguita alla 20a settimana di gravidanza, si chiama scansione anatomica. L'esame viene eseguito per monitorare la frequenza cardiaca fetale e vedere i livelli di liquido amniotico. L'ecografia 3D in questo trimestre viene eseguita anche per rilevare anomalie della placenta che possono influenzare il processo di nascita del bambino.

Oltre all'esame ecografico 3D, le madri possono anche eseguire esami ecografici 2D e 4D. La differenza sta nell'immagine risultante. Le immagini prodotte dall'ecografia 3D sono effettivamente migliori dell'ecografia 3D, ma non rispetto all'ecografia 4D. L'ecografia 4D utilizza una tecnologia più sofisticata in modo da poter rilevare le anomalie fetali in modo più dettagliato. Se l'ecografia 3D produce immagini fisse, mentre l'ecografia 4D visualizza immagini in movimento (video).

Leggi anche: 4 fasi di recupero dopo il parto cesareo sperimentate da Raisa

L'esame ecografico viene eseguito almeno tre volte durante la gravidanza. Oltre ai controlli regolari durante la gravidanza, assicurati che le esigenze nutrizionali della madre e del feto siano soddisfatte. Se ci sono lamentele durante la gravidanza, non esitare a parlarne con il tuo medico . La mamma può usare l'app parlare con il medico sempre e ovunque tramite Chiacchierare, e Chiamata vocale/video. Dai, scarica subito l'applicazione su App Store o Google Play!