Salute

In che modo la rabbia colpisce gli esseri umani?

Jakarta – Avere un animale domestico può farti sentire diversi benefici per la salute, come renderti più attivo e muoverti molto e può ridurre i livelli di depressione.

Leggi anche: 4 fatti sulla rabbia negli esseri umani

Dovresti anche prestare attenzione alla salute dei tuoi animali domestici in modo che le loro condizioni di salute siano sempre ottimali ed evitino vari problemi di salute negli animali domestici, uno dei quali è la rabbia.

Trasmissione della rabbia all'uomo

La rabbia è una malattia conosciuta con un altro termine, ovvero cane pazzo. La rabbia può infatti essere trasmessa dai cani attraverso morsi, graffi o esposizione diretta alla saliva dei cani affetti da rabbia. Sebbene conosciuta come malattia del cane pazzo, in realtà la rabbia può essere trasmessa da altri animali come gatti, scimmie, zibetti e persino conigli.

Negli esseri umani, il virus della rabbia attacca parti del cervello e del sistema nervoso. Il virus della rabbia si trova nella saliva degli animali con la rabbia. La trasmissione non avviene attraverso la pelle. Il virus della rabbia non può entrare attraverso la pelle sana. Gli esseri umani possono contrarre il virus della rabbia quando le ferite sul corpo entrano in contatto diretto con la saliva di un animale rabbioso.

Non solo ferite aperte, morsi di animali o graffi di animali contaminati dal virus della rabbia sono anche un modo per trasmettere il virus della rabbia dagli animali all'uomo. Il virus della rabbia che entra nel corpo umano può diffondersi in tutto il corpo attraverso i vasi sanguigni.

Il virus della rabbia che raggiunge il cervello si sviluppa rapidamente, causando l'infiammazione del cervello. Peggio ancora, la diffusione del virus della rabbia è più veloce quando una persona viene morsa o graffiata da un animale infetto da rabbia sul collo o sulla testa.

Leggi anche: Attenzione ai morsi di cane della rabbia, conoscere le fasi dei sintomi

Conosci i sintomi della rabbia negli esseri umani

Una persona che ha la rabbia non manifesta immediatamente i sintomi della rabbia. Il virus della rabbia reagisce nel corpo circa 4-12 settimane dopo che una persona è stata esposta al virus della rabbia. Tuttavia, dopo che il periodo di incubazione è terminato, altri sintomi che possono essere sperimentati da qualcuno esposto al virus della rabbia, come febbre, debolezza, formicolio in alcune parti del corpo, mal di testa, dolore intenso e indolenzimento nell'area del il segno del morso e crescenti sentimenti di ansia.

I primi sintomi della rabbia sono simili a quelli dell'influenza. Se stai già riscontrando sintomi come crampi muscolari, disturbi del sonno, allucinazioni, produzione eccessiva di saliva, mancanza di respiro, difficoltà a deglutire e iperattività, dovresti essere trattato immediatamente. Questo sintomo è un segno che il virus della rabbia ha attaccato abbastanza male. Puoi fare un esame presso l'ospedale più vicino e fissare un appuntamento con un medico online attraverso l'applicazione .

Prendi la prevenzione per la trasmissione della rabbia

La trasmissione del virus della rabbia può essere prevenuta in diversi modi, uno dei quali è mantenere la salute del tuo animale domestico. Ti consigliamo di effettuare controlli regolari sugli animali domestici e di vaccinarli in modo che gli animali non si ammalino di rabbia. Non solo, è necessario ricevere il vaccino antirabbico prima di intraprendere attività con animali che possono aumentare il rischio di contrarre la rabbia.

Leggi anche: Conoscere di più sul vaccino antirabbico negli esseri umani

Evitare il contatto diretto con animali che trasmettono la rabbia all'uomo. Non c'è niente di sbagliato nel conoscere i segni di un animale che soffre di rabbia, come la schiuma in bocca, attaccare facilmente le persone, sembrare spaventato e non avere appetito per evitare il contatto diretto con l'animale.

Riferimento:
Clinica Mayo. Estratto nel 2019. Rabbia
Notizie mediche oggi. Estratto nel 2019. Cosa dovevi sapere sulla rabbia