Salute

Troppo spesso mangiare tempeh fritto, questo è il pericolo

, Jakarta - Il tempe è uno degli alimenti che si trovano facilmente in Indonesia. Realizzato con semi di soia a cui viene somministrato lievito, questo alimento è una buona fonte alternativa di proteine ​​per il corpo. Agli indonesiani piace trasformarli in snack come cibi fritti. Infatti il ​​tempeh fritto consumato in eccesso è nemico della salute.

Leah Cahill, PhD, assistente professore alla Dalhousie University, in Canada, afferma che i cibi fritti possono aumentare il rischio di varie malattie. I rischi principali sono l'obesità, l'ipertensione e il colesterolo alto. Il rischio maggiore non è quando lo mangi, ma l'abitudine di consumarlo costantemente. Lancio da linea della saluteQuesto è il pericolo di mangiare cibi fritti come uno di loro tempeh.

Leggi anche: Conoscere l'impatto dell'eccesso di MSG sulla salute

patatine fritte ad alto contenuto calorico

Rispetto ad altri metodi di cottura, la frittura aggiungerà più calorie. I cibi fritti sono generalmente ricoperti di pasta o farina prima di friggerli. Inoltre, quando i cibi vengono fritti nell'olio, perdono acqua e assorbono grasso, il che aumenta le calorie in essi contenuti.

Quindi, non dovresti sempre servire il tempeh friggendolo con la farina. Troppo tempeh fritto ad alto contenuto calorico può aumentare il rischio di diabete.

Tempeh fritto solitamente ricco di grassi trans

I grassi trans si formano quando i grassi insaturi subiscono un processo chiamato idrogenazione. I produttori di alimenti spesso idrogenano i grassi usando alta pressione e gas idrogeno per aumentarne la durata e la stabilità, ma l'idrogenazione si verifica anche quando gli oli vengono riscaldati a temperature molto elevate durante la cottura. Questo processo modifica la struttura chimica del grasso, rendendo difficile la decomposizione del corpo, che a sua volta porta a effetti negativi sulla salute.

In effetti, i grassi trans sono associati a un aumentato rischio di molte malattie, tra cui malattie cardiache, cancro, diabete e obesità. Questo perché i cibi fritti vengono cotti in olio ad alte temperature, quindi tendono a contenere grassi trans.

Inoltre, i cibi fritti vengono spesso cotti in olio vegetale o olio di semi, che contengono grassi trans prima del riscaldamento. Infatti, ogni volta che l'olio viene riutilizzato per la frittura, aumenta anche il contenuto di grassi trans.

Leggi anche: Fare spuntini di notte, questo è un pericolo per la salute

Aumenta il rischio di malattia

Diversi studi hanno trovato un'associazione tra il consumo di cibi fritti e il rischio di malattie croniche. In generale, mangiare più cibi fritti è associato al rischio delle seguenti malattie:

  • Cardiopatia. Il consumo di cibi fritti provoca ipertensione, colesterolo buono HDL basso e obesità. Tutti questi fattori sono fattori di rischio per le malattie cardiache.

  • Diabete. Mangiare cibi fritti aumenta il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Gli studi hanno scoperto che le persone che mangiano fast food più di due volte a settimana hanno il doppio delle probabilità di sviluppare resistenza all'insulina, rispetto a coloro che lo mangiano meno di una volta alla settimana. Coloro che mangiavano 4-6 porzioni di cibo fritto a settimana avevano anche un rischio maggiore del 39% di sviluppare il diabete di tipo 2, rispetto a coloro che mangiavano meno di una porzione a settimana.

  • Obesità. I cibi fritti contengono più calorie di quelli non fritti, quindi mangiarne molti può aumentare significativamente l'apporto calorico. Inoltre, la ricerca mostra che i grassi trans nei cibi fritti possono svolgere un ruolo importante nell'aumento di peso, poiché influenzano gli ormoni che regolano l'appetito e l'accumulo di grasso.

I cibi fritti contengono acrilammide nociva

L'acrilammide è una sostanza tossica che si forma negli alimenti durante la cottura ad alta temperatura, come la frittura o la cottura al forno. Questa sostanza è formata da una reazione chimica tra lo zucchero e un amminoacido chiamato asparagina.

I cibi ricchi di amido come il tempeh fritto e i prodotti da forno di solito hanno concentrazioni più elevate di acrilammide. Gli studi sugli animali hanno scoperto che rappresenta un rischio per diversi tipi di cancro. Mentre negli esseri umani, queste sostanze sono associate al rischio di cancro ai reni, all'endometrio e alle ovaie, così come molti altri tipi comuni di cancro.

Leggi anche: Vuoi uno spuntino che dimagrisce ancora, puoi!

Vedendo gli effetti negativi, hai ancora voglia di mangiare spesso il tempeh fritto? È meglio iniziare a ridurre lentamente i tuoi snack fritti tempeh e sostituirli con snack più sani. Puoi anche chattare con il dottore su per scoprire le tipologie di snack sani, sostanziosi e sicuramente golosi da consumare tutti i giorni.

Riferimento:
Harvard School of Public Health. Accesso al 2020. Mangiare cibi fritti è legato ad un aumento del rischio di diabete, malattie cardiache.
Linea della salute. Accesso al 2020. Perché i cibi fritti fanno male?
WebMD. Estratto 2020. Quanto fanno male i cibi fritti?