Salute

Rileva la sindrome di Down nell'utero in questo modo!

Giacarta — Sintomi sindrome di Down Dopo che il bambino è nato, lo si può riconoscere dalle caratteristiche fisiche e dal lento sviluppo intellettuale del bambino. Tuttavia, mentre il bambino è ancora nell'utero, è probabile che un bambino nasca con sindrome di Down può anche essere rilevato. Il trucco è fare controlli e test prenatali. Per quanto riguarda la diagnosi, può essere fatta mentre il feto è ancora nell'utero o attraverso un esame del sangue dopo la nascita del bambino.

Check-up prenatale

Viene eseguito un esame per trovare qualsiasi cosa anormale che potrebbe essersi sviluppata o si è sviluppata durante la gravidanza. Questo test non diagnostica affatto la condizione sindrome di Down . Questo test serve solo a stimare quanto è alto il rischio che il feto stia vivendo sindrome di Down . Se i risultati dell'esame prenatale mostrano una probabilità sufficientemente alta di contrarre l'infezione sindrome di Down , possono essere eseguiti test diagnostici per confermarlo.

Tutte le donne in gravidanza dovrebbero essere testate per le condizioni genetiche, specialmente se potenziali. In genere, questo esame viene effettuato alla fine del terzo mese di gestazione. L'esame viene effettuato mediante esami del sangue ed ecografie. Vengono eseguiti esami del sangue per controllare il livello di alcune proteine ​​e ormoni.

Con un test ad ultrasuoni, il medico misurerà lo spessore del fluido situato nella parte posteriore del collo del bambino. Questa quantità di liquido può fornire informazioni sulla possibilità che il bambino abbia sindrome di Down . Se in base a questo test prenatale sei a rischio, verrà ordinato un test diagnostico prenatale per confermarlo.

Test diagnostico prenatale

Le forme degli esami diagnostici effettuati sono le seguenti: amniocentesi , cordocentesi , o CVS ( Campionamento dei villi coriali ). Questo test può anche causare complicazioni di aborto spontaneo e sanguinamento nell'1% dei casi. Il CVS può essere eseguito dopo 10 settimane di gestazione prelevando un piccolo campione di cellule placentari per ulteriori esami in laboratorio. Amniocentesi di solito eseguita dopo che l'età gestazionale entra tra le 15 e le 22 settimane prelevando un piccolo campione di liquido amniotico.

Inoltre, il test del DNA fetale libero da cellule può essere eseguito anche alla settimana 10 di gravidanza per verificare ulteriormente la possibilità che il bambino possa essere colpito sindrome di Down .

Per le madri in gravidanza, dovresti essere diligente nel consultare il medico. Soprattutto se hai il potenziale per sperimentarlo. Applicazione può essere un amico che ti accompagna durante il processo di gravidanza. Puoi chiedere a un ostetrico di fiducia i sintomi sindrome di Down e così via attraverso il servizio chiamate vocali/video o Chiacchierare. Inoltre, nell'app , puoi anche acquistare vitamine e medicinali e controllare il laboratorio senza dover uscire di casa. Avanti, Scarica applicazione ora su App Store e Google Play.